fbpx
skip to Main Content
Dott.ssa Falanga: La Realtà Virtuale A Villa Delle Ginestre

Dott.ssa Falanga: la Realtà Virtuale a Villa delle Ginestre

La Dott.ssa Annarita Falanga, Psicologa Clinica con formazione specialistica in Psicologia dell’Emergenza e Psicotraumatologia, si è abilitata come Psicologa Digitale durante la terza edizione della Masterclass. Qui ci racconta la sua esperienza con la Realtà Virtuale nella sua pratica professionale.

Quando hai iniziato la tua attività clinica? E cosa ti ha spinta ad intraprendere questa professione?

Mi sono abilitata nel 2020. L’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 mi ha sorpresa nel clou della mia formazione come Psicologa dell’Emergenza. Mai avrei immaginato di intervenire a distanza, dietro un telefono o una web-cam. Questo mi ha permesso di sviluppare il bisogno di comprendere e di calarmi nelle nuove dinamiche e nei nuovi scenari che la Psicologia Digitale ci apre.

Hai uno studio privato? Se sì, dove?

Sto per avviare la mia pratica clinica presso il Centro di Riabilitazione, Medicina e Formazione “Villa Azzurra”, a Cercola, in provincia di Napoli.

Come hai conosciuto IDEGO?

Ho conosciuto IDEGO per caso. Ero alla ricerca di materiale bibliografico per realizzare la mia tesi di Master in Psicologia dell’Emergenza e Psicotraumatologia riguardante l’applicazione della Realtà Virtuale nel trattamento del PTSD (Post-Trumatic Stress Disorder).

Anche l’opportunità di partecipare a webinar e incontri virtuali sul web, mi ha permesso di avvicinarmi di più al mondo IDEGO.

Sono felice che ad oggi sia nata una vera Community, che facilita lo scambio di interazioni e l’aggiornamento continuo.

Raccontaci: quali soluzioni di Realtà Virtuale offri ai tuoi pazienti? E per risolvere quali problemi?

Il Centro di Riabilitazione Villa delle Ginestre investe da diversi anni nell’ambito della ricerca e dell’innovazione tecnologica nel settore sanitario. A conferirgli una grande familiarità con la Realtà Virtuale è stato senza dubbio il progetto di R&S BRAVO–BEYOND THE TREATMENT OF THE ATTENTION DEFICIT HYPERACTIVITY DISORDER rivolto a bambini affetti da ADHD (Attention Deficit Hyperactivity Disorder).

Nel 2021, in continuità con i servizi abilitativi, ri-abilitativi ed educativi che Villa delle Ginestre rivolge a bambini e adolescenti, il Centro Villa Azzurra implementerà la rosa di servizi, introducendo interventi terapeutici mediante l’integrazione di strumenti di Realtà Virtuale (RV), per il trattamento di ansia, fobie specifiche, fobia sociale, disturbo ossessivo-compulsivo e riabilitazione psichiatrica, attraverso l’ausilio delle App di IDEGO e in funzione dei relativi Protocolli Clinici.

CEREBRUM è al momento già impiegato con successo nell’attività riabilitativa del Centro Diurno di Villa delle Ginestre.

LA RV costituisce uno strumento di ingaggio in grado di abbassare le difese e facilitare il coinvolgimento, e sarà pertanto impiegata con efficacia anche nell’ambito di progettualità presenti e future rivolte allo sviluppo delle skills cognitive, comportamentali, emotive, psicologiche e sociali, dei diversi target, per interventi formativi e psicoeducativi, nelle Scuole e nella Comunità locale.

Quali sono i vantaggi che offri ai tuoi pazienti/clienti grazie agli strumenti di Realtà Virtuale?

La RV costituisce uno strumento prezioso di alleanza terapeutica, in grado di catturare il bambino con il linguaggio che gli è più congeniale, quello ludico. I giovani pazienti di Villa delle Ginestre arrivano in terapia con minori resistenze e maggiore entusiasmo. L’allenza con la RV genera un maggior livello di soddisfazione sia nella famiglia che nei terapisti, che riescono così a raggiungere gli obiettivi terapeutici in tempi più brevi. Ritengo che la familiarità dei nostri utenti con la RV possa costituire un ottimo incentivo per scardinare i pregiudizi nei confronti della terapia e proporne una nuova narrazione anche negli adulti.

L’introduzione della VR, avallata dai dati scientifici che ne evidenziano l’attendibilità, può generare nuova motivazione, anche nei pazienti con resistenze maggiori. Soprattutto, l’integrazione di strumenti di Realtà Virtuale (RV) negli interventi terapeutici segnalerà ancora una volta la grande attenzione che le aziende, Villa delle Ginestre e Villa Azzurra, rivolgono, giorno dopo giorno, ai propri utenti, cimentandosi con entusiasmo e dedizione nella ricerca e nell’innovazione per soddisfarne il bisogno di risposte, di alternative, di soluzioni risolutive alle proprie difficoltà.

Quale, tra le soluzioni di IDEGO, viene più incontro alle esigenze dei tuoi pazienti/clienti? Perchè?

Le App CEREBRUM e SKILLED VR si prestano ad essere integrate nei trattamenti abilitativi e ri-abilitativi rivolti ai giovani del Centro Diurno di Villa delle Ginestre. Oltre alla stimolazione cognitiva, le App, costituiscono uno strumento prezioso per favorie lo sviluppo di competenze trasversali e una maggiore socialità, soprattutto quando utilizzate in setting collettivi. Le App relative al trattamento della Claustrofobia, della Paura di Guidare, della Zoofobia, del Disturbo Ossessivo-Compulsivo, della Riabilitazione Psichiatrica, della Paura di volare e della Paura delle altezze, saranno utilizzate nell’ambito degli interventi terapeutici offerti presso il Poliambulatorio di Villa Azzurra. L’App SKILLED VR, verrà utilizzata in base agli scopi, nell’ambito dei progetti formativi ed educativi che prevedono il coinvolgimento delle Scuole del territorio e della Comunità.

Ci vuoi raccontare come funziona una tua seduta/sessione tipo con la Realtà Virtuale?

La Realtà Virtuale verrà integrata nella mia attività clinica ad inizio 2021, presso la sede di Villa Azzurra, a Cercola. Fornirò nel materiale divulgativo del servizio tutte le informazioni, per chiarire che la RV verrà utilizzata come ausilio nel corso del trattamento, e soltanto a patto che siano soddisfatti i presupposti per il suo utilizzo.

L’integrazione della VR nel trattamento è subordinata ad una breve verifica di usabilità e adattabilità al paziente, soprattutto se è alla sua prima esperienza in RV.

In ambito formativo ed educativo, la RV verrà utilizzata nell’ambito di interventi all’interno delle Scuole o nella Comunità.

Al termine di uno screening diagnostico, a cura dell’equipe medica di Villa delle Ginestre, nel caso emergessero diagnosi di DSA, (Disturbi Specifici dell’Apprendimento), la RV diventerebbe una valida alleata sia nell’ambito di attività cliniche di rinforzo cognitivo rivolte ai ragazzi con DSA, sia nell’ambito di attività di educazione non-formale, rivolte al potenziamento delle abilità cognitive, comportamentali e sociali di tutti i ragazzi.

In questo caso mi avvarrei senza dubbio di SKILLED VR, per il lavoro su gestione del piccolo gruppo; gestione delle emozioni; assertività; public speaking; ascolto attivo; il feedback; la consapevolezza di sè e di tanta pazienza: posso già sentire urla di piacere e di entusiasmo in-con-te-ni-bi-le.

Qual è la sfida più grande che ti poni in questo momento nel tuo lavoro?

La mia sfida è quella di accrescere la mia padronanza dello strumento al punto da iniziare ad individuare anche prospettive di applicazione nuove. In particolare, mi piacerebbe avvalermi di un software di Pittura Digitale per promuovere una versione digitale in VR del Photo-Voice (o meglio Paint-Voice), tecnica di Psicologia di Comunità, con cui ho acquisito molta dimestichezza, e che ho applicato con successo nell’ambito di progetti internazionali per favorire la promozione dell’inclusione sociale.

Quali credi che siano le abilità necessarie per intraprendere un’attività come la tua? 

Credo che molte paure e titubanze vadano messe da parte. Che quel fuoco che ci anima e ci spinge a cercare sempre di più, guardare sempre un po’ oltre non sia soltanto legato ell’etica professionale e al dovere della formazione continua. Ho partecipato alla formazione insieme a psicologi in formazione e a psicoterapeuti con esperienze decennale, da ogni parte di Italia, e tutti mi sono apparsi accomunati da una grande voglia di aprirsi al nuovo, con sguardo curioso, riflessione critica e volontà di padroneggiare uno strumento nuovo, sempre al fine di migliorarsi e di migliorare il benessere dei propri pazienti.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
×Close search
Cerca