skip to Main Content
3 Strategie Per Comunicare In Modo Efficace

3 strategie per comunicare in modo efficace

Comunicare bene può aiutarti a mantenere buone relazioni, evitare conflitti e aumentare anche la probabilità di ottenere ciò che desideri.

 Sii un ascoltatore attivo

I ‘buoni ascoltatori’ fanno domande e rispettano il diritto degli altri di non essere d’accordo. Scopri come divenire un grande ascoltatore con questi semplici passaggi:

Parlare di altri. Se qualcuno ti parla di qualcosa di difficile o importante, non interromperlo con una storia su di te, anche se è pertinente. Lasciate che finiscano ciò che vogliono dire!

Non giudicare gli altri. Se qualcuno viene da voi con un problema, aiutalo a lavorare sulla situazione che presenta e suggerisci opzioni alternative anziché giudicare.

Accetta che potrebbero non essere d’accordo con te. Se qualcuno viene da voi per chiedere aiuto o consiglio, non aspettatevi che faccia esattamente quello che direte. Anche se ha ricercato il tuo consiglio, potrebbe anche non essere d’accordo con te. Lascia che scelga il proprio cammino, da solo.

Fai domande aperte. Invece di fare domande “sì / no”, utilizza le domande aperte (per intenderci quelle che iniziano con Perché…? Come…? Cosa…?) che consentono all’interlocutore di portare la discussione nella direzione desiderata.

Mostra loro che stai ascoltando. Fai domande su ciò che ti dicono e ricapitola ciò che hanno detto in parole diverse per vedere se hai ragione. Le persone si fidano di più se sanno che stai ascoltando.

Essere un comunicatore assertivo

Ci sono tre modi principali per comunicare:

La comunicazione aggressiva comporta parlare in maniera forzata e ostile.

La comunicazione passiva è caratterizzata dalla mancata espressione dei tuoi pensieri, sentimenti o desideri.

La comunicazione assertiva implica chiaramente l’espressione di ciò che pensi, come ti senti e cosa vuoi.

Quando sei assertivo, puoi:

  • esprimere i tuoi pensieri, sentimenti e bisogni
  • fare richieste ragionevoli ad altre persone (nel rispetto del loro diritto di dire “no”)
  • far rispettare i tuoi diritti
  • dire ‘no’ alle richieste di altri, senza sentirti colpevole.

Fai attenzione al tuo linguaggio del corpo

Il modo in cui parli, incluso il volume e il tono della tua voce, i tuoi gesti fisici e le tue espressioni facciali, hanno un impatto importante sul modo in cui verrà ricevuto il tuo messaggio. Ad esempio, se incrociate le braccia davanti al petto, le persone si sentiranno sulla difensiva, anche prima di aver sentito quello che avete da dire, e percepiranno un atteggiamento di chiusura e distacco.

D’altra parte, una postura aperta, la voce calma e un linguaggio del corpo rilassato aiuteranno l’altra persona a sentirsi a proprio agio.

Ecco alcune regole che potrebbero aiutare a mantenere un buon linguaggio non verbale:

 

Essere rilassati

 

Adottare una postura aperta (senza braccia incrociate)

 

Rivolgersi (protendersi) verso la persona – non troppo, il giusto da mostrare interesse

Mantenere il contatto visivo, senza ‘fissare’ l’altro

Disporsi frontalmente, affrontando la persona in maniera diretta

Vuoi imparare a migliorare la qualità delle tue relazioni?

Contatta uno dei nostri professionisti! Le prime 4 sessioni in chat sono gratuite, qui: Vai a Twende!

Lascia un commento

Back To Top
×Close search
Cerca