fbpx
skip to Main Content
Rappresentazione Della Psicopatia: Quando Cinema E Realtà Si Incontrano

Rappresentazione della psicopatia: quando cinema e Realtà si incontrano

Molto di ciò la gente comune apprende sulla psicopatia avviene attraverso il cinema, nonostante coloro che soffrono di questo disagio rappresentino circa il 4,5% della popolazione generale.

In particolare, la psicopatia è un disturbo mentale caratterizzato da:

  • comportamento antisociale,
  • deficit di empatia e di rimorso,
  • incapacità di mostrare emozioni,
  • egocentrismo
  • inganno.

Coloro che soffrono di questo disagio mostrano una forte propensione ad assumere comportamenti devianti e a compiere atti aggressivi nei confronti degli altri, nonché a essere orientati alla criminalità.

Dunque, poiché il modo in cui i film rappresentano gli psicopatici modella la visione generale delle persone su di loro, occorrere domandarsi quanto siano accurati i ritratti che vediamo sullo schermo.

Una lunga maratona

Ebbene, un gruppo di psichiatri, che evidentemente deve essersi posto questa domanda, ha passato tre anni a guardare 400 film contenenti personaggi che potrebbero essere descritti come psicopatici (dagli spettatori o all’interno dei film stessi) per determinare quale di loro mostra accuratamente la condizione clinica della psicopatia.

In seguito, hanno ristretto il campo stilando una lista di 105 psicopatici uomini e 21 donne a partire dai film del 1915.

Qui un team costituito da scienziati forensi e critici cinematografici ha valutato a quale personaggio potesse essere diagnosticata la psicopatia.

Gli esperti hanno trovato alcune rappresentazioni eccellenti e convincenti della malattia mentale che potrebbero essere utilizzati per “insegnare e illustrare diversi aspetti della psichiatria forense“.

Psicopatia o Psicosi?

C’è anche una cattiva notizia, però: molti dei personaggi sopra le righe più famosi dei film non sono in realtà psicopatici, ma “psicotici”

Esempi ben noti di questi sono Norman Bates del film Psycho e il Travis Bickle di DeNiro del film Taxi Driver 

Infatti, questi personaggi sono, in vari modi, disconnessi dalla realtà e soffrono di un’ideazione delirante.

Diversamente, il disturbo psicotico è una condizione caratterizzata da una percezione alterata della realtà.

A questa lista sembrerebbe aggiungersi anche Hannibal Lecter, riconosciuto da molti come l’esempio più famoso e “caricaturale” di psicopatico, ma descritto dagli esperti come dotato di “molte caratteristiche personali che generalmente non si trovano nella pratica clinica quotidiana”.

And the Oscar goes to…

Invece, uno dei migliori ritratti di psicopatici, secondo il team, è stato Anton Chigurh, l’antagonista in “No Country for Old Men” (“Non è un paese per vecchi”), dei fratelli Coen.

A detta degli studiosi, infatti, i tratti che renderebbero Chigurh un’ottima rappresentazione di uno psicopatico sarebbero:

–   incapacità di amare,

–   assenza di vergogna o rimorso,

–   mancanza di intuizione psicologica,

–   incapacità imparare dall’esperienza passata,

–   spietatezza,

–   determinazione totale

–   mancanza di empatia.

Sembra essere effettivamente invulnerabile e resistente a qualsiasi forma di emozione o umanità.

Altri buoni ritratti di psicopatici sono stati Henry di Henry-Portrait of a Serial Killer, che a sua volta è stato ispirato dall’assassino seriale della vita reale Henry Lee Lucas.

In questo film, il tema principale e interessante è il caos e l’instabilità nella vita dello psicopatico, la mancanza di intuizione di Henry, una forte mancanza di empatia, povertà emotiva e una ben illustrata incapacità di pianificare in anticipo”.

Molto più che un semplice film

Nel complesso, il team crede che, sebbene molte rappresentazioni di psicopatici non fossero accurati rispetto alle descrizioni cliniche di tale condizione, i film che mostrano gli psicopatici potrebbero essere utili alla società.

In effetti, questi personaggi sono molto importanti per il cinema stesso e l’arte in generale, ma possono essere considerati preziosi per insegnare e illustrare diversi aspetti della psichiatria forense, come:

  • disturbi della personalità,
  • parafilia,
  • caratteristiche dei testimoni esperti,
  • rappresentazione del sistema legale,
  • comportamenti degli avvocati e procedure in aula.

Inoltre, questi filmati potrebbero essere anche fonte di lezioni, di domande su casi clinici e portare a discussioni tra studenti e docenti.

Se sei interessato a questa e altre tematiche, seguici sulla nostra Community di Psicologi Digitali cliccando qui.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
×Close search
Cerca