skip to Main Content
CEREBRUM: L’App Per I Professionisti Della Riabilitazione Cognitiva

CEREBRUM: l’App per i professionisti della Riabilitazione Cognitiva

CEREBRUM – Virtual Cognitive Rehabilitation

CEREBRUM è un’App sviluppata da professionisti ed esperti operanti nell’ambito della riabilitazione cognitiva. L’App consente all’utente di immergersi in situazioni esperienziali che simulano la realtà quotidiana, utili a lavorare su risorse e difficoltà degli utenti. L’utente che indossa il visore vede delle videosfere: dei video esplorabili a 360°. L’utente non interagisce con l’ambiente virtuale ma esplora la scena e risponde alle domande del clinico riabilitatore.

Il software rafforza i miglioramenti ottenuti da un intervento basato sull’approccio delle Cognitive Remediation, permettendo inoltre il monitoraggio diretto da parte dell’operatore sanitario.

Moduli e livelli di difficoltà

CEREBRUM è divisa in tre moduli, ciascuno dedicato a un dominio cognitivo:

– Memoria e Apprendimento
– Stime Cognitive
– Attenzione

L’App è composta da 21 esercizi a difficoltà variabile: 8 appartenenti al Modulo Memoria e Apprendimento, 7 al Modulo Stime Cognitive e 6 al Modulo Attenzione.

I diversi gradi di difficoltà sono pensati per adattarsi alla diagnosi funzionale dell’utente: con un simbolo verde sono indicati i livelli di lieve difficoltà; in giallo sono indicati i livelli di media difficoltà e in rosso i livelli di alta difficoltà. Suggeriamo al clinico di adattare, quindi, il livello difficoltà alle capacità residue dell’utente, in modo che gli esercizi non risultino né troppo facili, né troppo complessi.

Per la difficoltà dell’esercizio si tenga quindi conto degli indicatori colorati: verde = facile; giallo = intermedio; rosso = difficile.

 

Memoria e Apprendimento

I livelli afferenti al modulo Memoria e Apprendimento consentono di allenare:

– codifica attentiva
– memoria semantica
– immagazzinamento
– recupero delle informazioni

Per la tipologia di esercizio, l’utente allenerà anche:

– attenzione selettiva
– controllo attentivo
– problem solving
– pianificazione
– percezione visiva

Stime Cognitive

I livelli afferenti al modulo Stime Cognitive consentono di allenare:

– funzioni esecutive
– flessibilità cognitiva
– pianificazione strategia
– ragionamento
– giudizio critico
– astrazione

Per la tipologia di esercizio, l’utente allenerà anche:

– attenzione selettiva
– percezione visiva
– problem solving

Attenzione

I livelli afferenti al modulo Attenzione consentono di allenare:

– scanning attentivo
– attenzione selettiva, sostenuta, divisa

Per la tipologia di esercizio, l’utente allenerà anche:

– percezione visiva
– percezione uditiva
– flessibilità cognitiva

Con chi utilizzarlo

CEREBRUM è stato pensato e progettato per essere uno strumento orientato alla recovery dell’utente, per questo la sua struttura, con vari esercizi di diversa difficoltà, permette all’operatore sanitario di poter spendere CEREBRUM su più fronti di difficoltà cognitiva. Come i moderni strumenti terapeutici e in linea con la letteratura scientifica, CEREBRUM non si basa su un approccio categoriale diagnostico, bensì funzionale. Difatti, per questo motivo è fondamentale, prima di utilizzare questo strumento, conoscere il funzionamento cognitivo emerso dall’utilizzo di test standardizzati e colloqui, sia che si tratti di un utente con patologia psichiatrica che neuropsicologica. I risultati della valutazione cognitiva sono indispensabili per progettare e personalizzare l’intervento e importanti per monitorare i progressi e gli esiti terapeutici.

Di seguito alcune indicazioni terapeutiche di supporto all’operatore.

Disturbi d’Ansia: possono essere osservate difficoltà cognitive correlate al controllo attentivo, all’attenzione sostenuta e alla velocità di processamento delle informazioni. Potrebbero essere utili gli esercizi: Simboli (modulo Memoria e Apprendimento) e quelli afferenti al modulo Attenzione.

Disturbi dell’Umore: possono essere osservate difficoltà attentive e di memoria. Possono essere utili i moduli Memoria e Apprendimento e Attenzione, con una difficoltà diversificata a seconda del profilo cognitivo del paziente.

Disturbi Psicotici: possono essere presenti vari deficit cognitivi nelle abilità attentive, nella memoria e nelle funzioni esecutive. Poi, in aggiunta ai moduli di Memoria e Apprendimento e Attenzione, potrebbe essere utile somministrare il modulo Stime Cognitive, ponendo attenzione sia alla abilità residue del paziente che alla fase di malattia: persona ad alto rischio psicotico, recente storia di psicosi, psicosi residuale, psicosi cronica.

Demenze: possono essere presenti vari deficit cognitivi con diversa gravità; potrebbe essere utile somministrare tutti i moduli scegliendo esercizi con difficoltà meno complesse.

 

Vuoi formarti per usare al meglio CEREBRUM? Inizia il Corso Online!

Lascia un commento

Back To Top
×Close search
Cerca