skip to Main Content
Come Affrontare Una Separazione In 5 Passi

Come affrontare una separazione in 5 passi

Una rottura è devastante e le emozioni sono confuse, in pieno tumulto. Inizialmente è difficile essere forti, perciò è in questo momento che dovresti lasciarti andare al dolore. Ben presto, però, ti renderai conto che il tempo guarisce le ferite. Sarai più felice che mai e anche più forte di prima.


1. Accetta il fatto che è normale soffrire.

Come dice Pablo Neruda, “Amare è così breve, e dimenticare così lungo”. Anche gli scienziati hanno dimostrato che il distacco nelle relazioni sentimentali attiva nel cervello le stesse reazioni provocate dal dolore fisico. Fa male quando ci si lascia ed è completamente naturale sentirsi destabilizzati.

  • Alcuni psicologi stimano che circa il 98% delle persone ha vissuto un’esperienza di amore non corrisposto, che si tratti di un’infatuazione non ricambiata o una brutta rottura. Sapere di non essere l’unico ad aver provato simili sensazioni sicuramente non sana le ferite di un cuore infranto, ma potrebbe rendere il dolore più facile da sopportare.

2. Sfogati.

Non fingere di stare bene. Negare o sminuire la sofferenza – ad esempio, dicendo “Sto davvero bene” o “Non è un grosso problema” – effettivamente la acuisce nel corso del tempo. È necessario elaborare il proprio stato d’animo in modo da poter voltare pagina.

  • Piangi se ne hai voglia. Piangere può effettivamente essere terapeutico quando sei sconvolto. Infatti, può ridurre lo stress, l’ansia e la rabbia. Quindi, non esitare, ma afferra i fazzoletti e dai sfogo al tuo dolore piangendo, se ti aiuta.
  • Esprimi le tue emozioni dedicandoti ad attività creative, come il disegno artistico o la musica. Scrivi una canzone su come ti senti o ascolta un brano che può consolarti. Dipingi un quadro che comunichi il tuo stato d’animo. L’unica attenzione in questi casi è stare lontani da cose che provocano troppa tristezza o rabbia (come il death metal), in quanto possono effettivamente amplificare questo genere di sensazioni.

3. Elenca le tue caratteristiche positive.

Una rottura potrebbe far vacillare la propria autostima. Pertanto, è importante ricordare tutti gli aspetti positivi che ti contraddistinguono. Alcuni studi dimostrano che, quando pensi di essere degno di ricevere amore, affronti meglio il rifiuto. Stila un elenco di ciò che ti rende una persona sveglia, eccezionale e interessante. Quando ti senti giù, tiralo fuori e ricorda a te stesso quanto sei straordinario.

  • Rifletti su quello che potresti fare (soprattutto se non coinvolge la persona da cui ti sei appena lasciato). Pratichi paracadutismo, dipingi, componi brani musicali, balli? Ti piace fare lunghe passeggiate o cucinare piatti deliziosi? Inserisci le tue capacità e ricordati che sei forte e in gamba.

4. Taglia i ponti col tuo ex.

Quando si chiude una relazione di comune accordo, probabilmente esistono valide ragioni. Non contattare il proprio ex è un passo importante per riprendersi dalla separazione. Potresti sentire il bisogno disperato di riprendere i contatti, soprattutto all’inizio, ma ricorda i motivi per cui vi siete lasciati. Sii forte e stai lontano dal telefono!

  • L’amore stimola nel cervello la produzione di dopamina, che provoca una sensazione di “gratificazione”. Quando ci si lascia, il cervello tratta la rottura nello stesso modo in cui affronta una tossicodipendenza. Indipendentemente da quanto ti senti male, non cedere al desiderio, altrimenti non te ne libererai facilmente.

5. Ricevi sostegno.

Quando si chiude una relazione con qualcuno, è naturale sentirsi isolati o esclusi dal resto del mondo. Mettendoti in contatto con amici e persone care, potrai affrontare più facilmente queste difficoltà e considerare quanto amore c’è nella tua vita.

Hai bisogno di supporto? Usa il nostro Servizio di Consulenza Psicologica Online! Le prime 4 sessioni in chat sono gratuite!
Inizia Ora.

 

fonte

Lascia un commento

Back To Top
×Close search
Cerca