skip to Main Content
The End Of The F***ing World: Diventare Grandi In Un Mondo Marcio

The End of the F***ing World: diventare grandi in un mondo marcio

The End of the F***ing World: diventare grandi in un mondo marcio

The End of the F***ing World, scritta Charlie Covell, attrice e autrice britannica, è in realtà basata su un fumetto – con lo stesso titolo – di Charles S. Forsman. I protagonisti sono James (l’attore lo abbiamo già visto nell’episodio Shut Up and Dance di Black Mirror, e non solo) e Alyssa. Interpretazioni apprezzatissime dalla critica e che riescono nell’arduo compito di rappresentare con una spontaneità disarmante due adolescenti instabili, adulti e bimbi, coraggiosi e terrorizzati, infermi e puri.

Viaggio simbolico: da adolescenti a giovani adulti

james

James

Lui, James, affronta un viaggio di cambiamento così profondo da lasciare sgomenti. Parte in un modo e attraversa un intricato percorso di evoluzione e autoconoscenza.
Alyssa è un mezzo – almeno inizialmente – per confermare la diagnosi che ha formulato per se stesso. Un modo per varcare ancora un limite che sembra non arrivare mai. Poi però qualcosa fa breccia nella corazza di James, un sentimento.
Questo ribalta tutto: ogni certezza che James sembrava avere su se stesso è ora svanita. Forse non è sociopatico. Forse anche lui può provare un’emozione. Forse è innamorato.

Scena emblematica in questo senso quella in cui i due – James e Alyssa – si trovano a dover porre fine alle sofferenze di un cane in fin di vita e lui si rifiuta di farlo; non ci riesce.

Lei, Alyssa, gioca il ruolo della ribelle senza paura: spigliata, apparentemente ‘matura’, pronta a tutto. Basta poco per svelare le sue fragilità, le sue sfumature, le sue incertezze, la sua sprovvedutezza e ingenuità.

Due adolescenti difficili alla scoperta di se stessi in un viaggio di transizione, rapido e doloroso, verso l’età adulta.Parola d’ordine: cambiamento, o viaggio. Ma anche accettazione di se stessi e degli altri. Coi loro lati oscuri. Accettazione degli adulti, spesso troppo inadeguati nel ruolo che gli spetterebbe. Accettazione delle persone che amiamo, e che ci amano, anche dopo aver mostrato loro i nostri fantasmi.

The End of the F***ing World colpice duro, tra romanticismo e asprezza. Noi ve la consigliamo.

Lascia un commento

Back To Top
×Close search
Cerca