skip to Main Content
Alla Goccia! …che Fa Traboccare Il Vaso: Il Binge Drinking

Alla goccia! …che fa traboccare il vaso: il Binge Drinking

Nell’epoca dell’happy hour e del tutto e subito il fenomeno del binge drinking riguarda giovani e adulti, oggi più di ieri.

Di che si tratta?

Il “binge drinking”, che letteralmente sta per “abbuffata alcolica”, è l’assunzione di più bevande alcoliche in un breve intervallo di tempo.

Più precisamente, il fenomeno riguarda quelle situazioni in cui, in un’unica occasione, una persona assume cinque o più consumazioni.

Tale fenomeno sembra trovare le sue origini nei paesi nordici e, specialmente negli ultimi anni, sta notevolmente crescendo in Italia. I dati Istat 2016 registrati in Italia mostrano come i giovani, tra gli 11 e i 24 anni, siano particolarmente a rischio. Questa moda riguarda soprattutto i ragazzi, che aspettano il weekend per perdere il controllo nell’alcol, a cui affidano dispiaceri, senso di inadeguatezza, ansie, fobie, problemi, inibizioni.

Dove avviene?

I contesti in cui tale fenomeno avanza sono connessi a momenti di socializzazione, come dichiarato dal 17% dei ragazzi.

Statisticamente (Istat, 2016) il primo luogo in cui il binge drinking si manifesta è a casa di amici e parenti (39,3%), seguito da bar, pub e birrerie (29,4) e da pizzerie e ristoranti (27,5%).  Questi dati fanno riflettere sui fattori che favoriscono il binge drinking  o che ne sono strettamente connessi, tra cui, in primis, sembra emergere la possibilità di fruire gratuitamente di alcolici.

Da cosa può derivare il binge drinking?

Gli studi che negli ultimi anni si sono soffermati sull’analisi del binge drinking hanno evidenziato dei fattori di natura individuale, familiare o contestuale strettamente connessi a tale fenomeno, ma anche dei fattori di rischio e di protezione.

Alcuni fattori di rischio possono essere:

  • avere uno o entrambi i genitori che abusano di alcol,
  • avere altri comportamenti a rischio (ad esempio essere un fumatore),
  • avere possibilità di fruire facilmente (o gratuitamente) di sostanze alcoliche.

Alcuni fattori di protezione, invece, possono essere:

  • avere una buona conoscenza del fenomeno del binge drinking e dei rischi ad esso correlati,
  • avere una buona conoscenza della propria percezione del rischio e dei propri limiti,
  • avere buone influenze familiari e sociali.

 

Rischi sulla salute

L’assunzione rapida di un quantitativo eccessivo di sostanze alcoliche rende il fenomeno del binge drinking particolarmente grave in termini di possibili rischi sulla salute del soggetto coinvolto.

Gli esiti fisici, seppur negativi, variano da persona a persona e dipendono non solo dalla quantità di alcol ingerito, ma anche e soprattutto dalle modalità con cui il soggetto metabolizza lo stesso e dall’intervallo di tempo in cui tale assunzione ha avuto luogo.

I rischi non riguardano soltanto la sfera fisica (danni renali, epatici, cardiovascolari), ma anche la sfera cognitiva (difficoltà di concentrazione, vuoti di memoria) e quella psicologica (sbalzi d’umore, ansia, insonnia).

 

Ad oggi, il fenomeno del binge drinking in Italia si sta espandendo sempre di più, specialmente tra i giovani, per i quali, appunto, si stanno realizzando molteplici programmi di sensibilizzazione. È importante, dunque, che  si conoscano fattori di rischio e possibili esiti negativi connessi al binge drinking, al fine di prevenire o fronteggiare nel migliore dei modi tale fenomeno.

 

Bibliografia

BAIOCCO, R., D’ALESSIO M., LAGHI, F. (2008). I giovani e l’alcol: il fenomeno del binge drinking. Roma:  Carocci Editore.

COURTNEY, K. E., POLICH, J. (2009). Binge drinking in young adults: Data, definitions, and determinants. Psychological bulletin, 135(1), 142.

EDWARDS, G., MARSHALL, E.J., COOK, C.C. (2000). Diagnosi e trattamento dell’alcolismo. Manuale per le professioni di aiuto. Milano: Raffaello Cortina Editore.

BECCARIA, F., ROLANDO, S., PETRILLI, E. (2013). “Binge drinking”: significati e pratiche di consumo tra i giovani italiani. Indagine OPGA (Osservatorio Permanente sui Giovani e l’Alcol). Eclettica. Torino, 9-11.

Lascia un commento

Back To Top
×Close search
Cerca