Info

La VR è una interfaccia comunicativa che permette di immergersi in una ambientazione profondamente realistica, caratterizzata da coinvolgimento, interazione e partecipazione, all’interno della quale l’utente diventa attivo creatore della propria esperienza.

I sistemi di VR prevedono l’utilizzo di hardware specifici e periferiche di input e di output che hanno l’obiettivo di rendere l’esperienza quanto più realistica possibile.

Numerosi studi indicano come la VR sia uno strumento valido ed efficace nell’ambito della psicoterapia, della riabilitazione e della psichiatria. L’idea che il paziente ha di sé e del mondo è un’interpretazione cognitiva che può essere modificata, in un ambiente protetto e controllato.

La Virtual Reality (VR) è un medium che consente di immergersi in un ambiente virtuale realistico e coinvolgente,
grazie ad un apposito visore

Perchè la Virtual Reality?

Interfaccia esperienziale

La VR permette di ‘conoscere il mondo’ grazie ad un apprendimento senso-motorio, più naturale e immediato rispetto a quello simbolico-ricostruttivo.

Immersività

Gli ambienti virtuali coinvolgono interamente le abilità cognitive e percettive dell’utente, fornendogli sensazioni simili a quelle che sperimenta nel mondo reale.

Controllo

Gli scenari virtuali possono essere controllati, interrotti, ripresi o ripetuti per il tempo necessario. Questo permette di lavorare con il paziente in una situazione simile a quella in vivo, ma protetta.

Flessibilità

Gli scenari possono essere personalizzati, calibrando l’intensità, la difficoltà e la ripetitività del compito, o dello stimolo, in base alla singola situazione.

La nostra attività

RICERCA E SVILUPPO

Insieme ai nostri partner ci occupiamo di R&S con l'obiettivo di promuovere la salute mentale mediante lo sviluppo di procedure basate sulla Virtual Reality (VR).

FORMAZIONE

Le giornate formative vogliono approfondire i principali settori di applicazione, le potenzialità, i limiti e il ruolo dello psicologo nella fase di progettazione di questi sistemi tecnologici.